Il Lipofilling è un intervento chirurgico basato sul prelievo di tessuto adiposo autologo (ovvero grasso del paziente stesso) dove si trova in eccesso, lasciato sedimentare per alcuni minuti (qualche collega preferisce invece centrifugarlo) e poi, reiniettato nell'area corporea da trattare. Il lipofilling permette di rimodellare alcune aree del corpo che, per la naturale conformazione fisica del paziente o per pregressi traumi o in seguito a diete dimagranti, stress e invecchiamento, possono apparire svuotate o non sufficientemente proiettate e/o proporzionate. Pertanto, con questa tecnica, viene utilizzato come filler di riempimento il grasso del paziente che viene prelevato dalle zone in cui è presente in eccesso (addome, fianchi, cosce) e reimpiantato nelle aree che necessitano di maggiore volume o di un rimodellamento armonioso (viso, seno, glutei, polpacci).

Il lipofilling ha lo scopo di andare a sistemare un profilo corporeo che ha subito alterazioni a causa dell’età avanzata, dello stress, di diete dimagranti fallite, di un eccessivo dimagrimento oppure di una prolungata esposizione alle radiazioni UV solari o artificiali.

La percentuale più alta di donne che decide di intraprendere questo percorso rientra nella fascia di età tra i 20 e i 60 anni, con il desiderio di correggere un deficit di volume in quelle zone che, per l’estetica femminile sono una parte molto importante: prevalentemente il viso, il seno e i glutei.

PREPARAZIONE

Il primo step sarà la visita pre-operatoria in cui si valutano le caratteristiche fisiche e si concordano risultati realistici e raggiungibili. Nel corso della visita vi sarà anche un accertamento delle condizioni generali di salute e di eventuali cattive abitudini, quali il fumo o l’assunzione di farmaci, poiché rischierebbero di influire sul risultato finale dell’intervento.

INTERVENTO

Il lipofilling prevede l'aspirazione di una consistente quantità di grasso da una zona dove vi è un eccesso, cosiddetta “donatrice” (ad es. addome, fianchi, cosce), e il successivo trapianto dello stesso in una differente area considerata “svuotata” (ad es. viso, seno, glutei, polpacci). L'adipe prelevato dal corpo tramite la lipoaspirazione verrà conseguentemente reintrodotto nella sede richiesta dal paziente come fosse un comunissimo filler; in questo caso, però, il “filler” non è un composto di acido ialuronico, ma una sostanza naturale prodotta direttamente dal proprio corpo. La quantità aspirata varia a seconda del volume che si vuole raggiungere nel sito donatore; infatti, il grasso lipoaspirato viene poi reimpiantato nell’area corporea che appare svuotata (viso, seno, glutei) e che necessita di essere rimodellata e riempita

La durata dell’intervento varia a seconda dell’area trattata, così come il tipo di anestesia praticata, che potrà essere locale con sedazione o generale. Poi, a seconda dell’importanza dell’intervento, della durata e della tecnica anestesiologica utilizzata, il chirurgo potrà ritenere più opportuno il ricovero in day-hospital o il ricovero in clinica per una notte.

POST-OPERATORIO

Il post-operatorio potrà consistere in un leggero gonfiore e, a volte, anche in una lieve sensazione di indolenzimento, che andrà però via via diminuendo e il paziente potrà tornare alla vita normale nel giro di un paio di settimane.

Un enorme vantaggio del lipofilling è che, nonostante sia una tecnica chirurgica, non lascia sul corpo alcuna cicatrice, poiché è una pratica che non prevede incisioni, ma che si affida solo all'uso di microcannule. Il risultato finale e permanente dell’intervento verrà conseguentemente raggiunto nell'arco di circa 6 mesi.


Per informazioni

CAPTCHA
Acconsento al trattamento dei dati personali *        Privacy Policy